4. Tordo pavone (Symphodus tinca)

NOME LOCALE
Ruccari

Download flag

4_tordo-pavone

CARATTERISTICHE
Livrea vivacemente colorata e una chiazza nera a forma di V sul muso. Macchia scura alla base della coda, più o meno evidente, e tre bande scure longitudinali lungo i fianchi.

ABITUDINI E CURIOSITÀ
ll tordo pavone si trova associato a fondi di tipo roccioso e sabbioso, predilige la presenza di alghe ed è comune incontrarlo fra le praterie di posidonia. Si nutre di piccoli organismi che aspira a grandi boccate. Mangia anche ricci, ofiure e bivalvi.

A CHE PROFONDITÀ VIVE?
Comunemente vive tra 1 e 20 metri di profondità, ma si può trovare fino a 50 metri.

CHE DIMENSIONI RAGGIUNGE?
Normalmente la taglia massima è di 30 cm, ma può raggiungere i 35 cm.

HA UNA TAGLIA MINIMA DI CATTURA?
No.

COME SI PESCA?
Principalmente con reti da posta e nasse.

STAGIONALITÀ DI PESCA
Si pesca tutto l’anno.

NOTE SU SOSTENIBILITÀ ED ECOLOGIA
L’IUCN (International Union for Conservation of Nature) considera questa specie non soggetta a pericolo di estinzione. Sembra che lo stato degli stock mediterranei sia stabile e che non patisca particolari minacce.

NOTE NUTRIZIONALI
Le carni non sono ancora molto apprezzate, ma sono ottime per la preparazione della zuppa di pesce.

 

IL TORDO PAVONE IN CUCINA

TORDO PAVONE CON PATATE AL FORNO
Ingredienti per 4 persone
4 tordi pavone dal peso di 300 gr
400 gr di patate
2 cipolle dolci di Tropea
sale
30 gr di olio EVO
una manciata di mandorle
un cucchiaio di semi di finocchio
pepe nero
2 spicchi di aglio
un mazzettino di prezzemolo
300 ml di brodo di pesce
100 gr di pangrattato
50 gr di vino bianco
100 gr di bruschetta di ciliegino

Procedimento
Pulire e lavare il pesce. In una padella inserire le patate tagliate a rondelle non troppo fini e farle rosolare con poca acqua, sale, pepe e un cucchiaino di olio per 10 minuti. Mettere da parte.
Preparare il ripieno per il pesce tritando l’aglio, la bruschetta, il prezzemolo e le mandorle. Aggiungere 70 gr di pangrattato e 50 ml di brodo, aggiungendone ancora nel caso risulti troppo asciutto e riempire il ventre dei pesci. Preparare una teglia rivestita con carta forno, fare uno strato di patate, condire con semi di finocchio, adagiare il pesce e condire con il restante pane grattugiato, sale e pepe, le cipolle affettate sottili e l’olio. Infornare a 180° per 30 minuti, aggiungendo il vino a metà cottura.