14. Murena (Muraena helena)

NOME LOCALE
Murena

Download flag

14_murena

CARATTERISTICHE
Aspetto serpentiforme e colorazione marrone scuro, chiazzata da macchie gialle a partire dalla parte posteriore della testa lungo tutto il corpo, ha una bocca grande munita di denti acuminati e narici tubulari.

ABITUDINI E CURIOSITÀ
Predatore notturno e aggressivo, non è ben chiaro se il suo morso sia velenoso, tuttavia può essere fonte di infezione a causa della saliva densa di virus e batteri. È un animale solitario e di giorno rimane ritirato nella sua tana fra gli anfratti rocciosi dalla quale è possibile talvolta vederlo sporgere con la parte anteriore del corpo. Si nutre di pesci, crostacei e molluschi (come ad esempio, polpi e seppie). Predilige ambienti rocciosi, ma, ad alte profondità, è possibile trovarla anche associata ad ambienti sabbiosi.

A CHE PROFONDITÀ VIVE?
È comune trovarla tra i 5 e i 50 metri, ma può vivere anche fino ai 100 metri di profondità.

CHE DIMENSIONI RAGGIUNGE?
Usualmente raggiunge gli 1,3 metri, ma può arrivare a misurare fino a 1,5 metri.

HA UNA TAGLIA MINIMA DI CATTURA?
No.

COME SI PESCA?
Con nasse e palamiti.

STAGIONALITÀ DI PESCA
Tutto l’anno.

NOTE SU SOSTENIBILITÀ ED ECOLOGIA
Questa specie vive comunemente al di fuori del raggio di azione della pesca a strascico. La pesca alla murena avviene quindi principalmente con pratiche di pesca artigianale ritenute più sostenibili in virtù di una maggiore selettività e un minore impatto sul fondo marino.

NOTE NUTRIZIONALI
Le carni della murena sono buone ed apprezzate, soprattutto nella zona di Alghero. Si consiglia di consumare gli individui più grandi. La preparazione della murena merita un’attenzione speciale per evitare che la carne assuma una consistenza gommosa.

Valori nutrizionali per 100 grammi

100 kcal
Proteine 41,8 gr
Grassi  56,2 gr
Carboidrati 0,2 gr
Acqua 62,8 gr

LA MURENA IN CUCINA

TRANCI FRITTI DI MURENA
Ingredienti
1 murena
50 gr di farina di semola fine
20 gr di farina 00
olio
sale e pepe
limone

Procedimento
Privare la murena della testa e tagliarla a tocchetti di 5/6 centimetri. Salare e pepare i tranci, irrorarli di vino bianco e lasciarli  marinare in frigo per 10 minuti.
Mescolare le farine, setacciandole se necessario. Asciugare i tranci e impanarli nella farina.
Friggere in olio caldissimo per 1 o 2 minuti per parte, rigirandoli almeno due volte.
Quando avranno preso un bel colore dorato scolarli e porli su un foglio di carta assorbente e servirli immediatamente con degli spicchi di limone.